LA TERRA

L'Albertone, da cui prende il nome la via in cui ha la sede operativa l'azienda agricola, è una località appena fuori dalla cittadina di Villa Bartolomea in cui sono ubicati la maggior parte dei terreni agricoli.

Un tempo un canale navigabile passava vicino alle case dove c'era un porticciolo. Le piccole barche venivano utilizzate per il trasporto dei prodotti dai campi ai magazzini agricoli e all'aia.
I campi erano lavorati con estrema cura in modo da mantenere una certa pendenza veso i canali secondari di scolo (baulatura) per evitare ristagni idrici e per accumulare l'acqua piovana.

I terreni erano divisi da siepi alberate e arbustive in appezzamenti di circa 1/3 di ha, i "campi". Le siepi rappresentavano una fondamentale risorsa per le molteplici funzioni che ricoprivano: legna, fiori, frutti, fauna selvativa e erbe aromatiche e selvatiche

Oggi il paesaggio nel Comune di Villa Bartolomea e come nella maggior parte e delle Grandi Valli Veronesi e delle campagne d'Italia, ha un'aspetto completamente diverso rispetto ad allora.

Nel 2012 abbiamo reimpiantato 8 km di siepi lungo i fossi secondari e i confini aziendali. Nel frattempo progettiamo e pratichiamo una conversione agronomica che prevede l'utilizzo di tecniche colturali e di gestione della terra e dell'acqua più rispettosa dell'ambiente e dell'uomo che la lavora.

Dal 2015 abbiamo avviato il processo di certificazione biologica.